Passa ai contenuti principali

PRENDILO!

La gente a volte mi chiede: perché "Volevo fare la rockstar"? Suoni, canti? Sì. Quando vado in un bagno pubblico suono sempre l'allarme, anziché tirare lo sciacquone, che storia del cazzo, perché non segnalano mai che è l'allarme??? Ah, e poi, certo. Canto un casino quando sono sola. Sempre: quando guido e quando passeggio, e a volte anche quando sono al lavoro. Tipo che suona il telefono e io credo che prima o poi risponderò cantando, ci sono andata vicina un sacco di volte. Pronto? Fuck forever, if you don't mind!

Però mi sembrava doveroso, dopo aver prodotto due importantissimi post about la musica degli anni novanta (in realtà solo uno), inaugurare proprio tutta una rubrica, per divulgare certe raffinatezze. Che non è che i nostri figli, nati negli anni 2005, possano sopravvivere senza che, inspiegabilmente sia rimasta traccia, chennesò, di Ambra Angiolini (giurah), dei Lunapop, di Silvia lo sai che Luca si buca ancora et cetera.
Addirittura, a sto giro, mi do all'inglese, però pronunciato alla romagnola (vi ricordate la pubblicità con Stefano Accorsi che faceva il finto bagnino marpione e diceva che ciù l'è mei che uan? Ecco, non c'entra un cazzo, perché Accorsi è emiliano).
Quindi, quest'oggi, tradurrò (tradurrò), in modo molto approssimativo, una canzone fondamentale nella storia della musica, ovvero Babe (Bambino/a) dei Take That (Prendilo!), con commento a fronte.
I Prendilo!


Questa canzone era cantata dal minorenne del gruppo, tale Mark Owen (dalla regia mi dicono che non era minorenne, solo bassetto), anziché dal sempiterno Gary. A me, comunque, piaceva Howard, quello coi dread e la barba (i dread mi arrapano di brutto, ve l'ho già detto?).
Eh, mica scema io a 12 anni.

Babe è l'unica che mi ricordo a memoria, o meglio mi ricordo a memoria anche Sure, che faceva sempre I'm sure, so sure (Sono sicuro, così sicuro).

Babe (bambino/a), se ci ho capito qualcosa, tratta del caro Mark, che un giorno decide di smettere di farsi le seghe e ci da con il ripescaggio duro e puro. Torna dalla ex, e va proprio a casa sua, perché non esistevano i cellulari, ma neanche i piccioni viaggiatori. Ergo, doveva proprio andarci fisicamente.
Guardacaso, la tipa aveva cambiato casa, e quel figlio di puttana del suo vicino ha dato il numero di lei al redivivo Mark, violando espressamente il d. lgs 196/03 (c.d. legge sulla privacy), il quale non vigeva in Inghilterra, anche perché è arrivato in Italia dieci anni dopo.

I come to your door to see you again,
But where you once stood was an old man instead
I asked where you'd be, he said "she's moved, on you see
All I have is a number you'd better ask her not me"


Il redivivo Mark, decide di chiamarla. Se non fosse che lui nel frattempo è diventato ricco  lei lo avrebbe denunciato per stalking.

So I picked up the phone and dialled your number
Not sure to put it down or speak
Then I voice I once knew answered in a sweet voice
She said hello then paused before I began to speak

Babe I'm here again, I tell you I'm here again
Where have you been?
Babe, I'm back again, I tell you I'm back again
Where have you been?


(Il ritornello, quello che ho messo in grassetto, va cantato con un po' di coretti, almeno a due voci. Uno dice Babe, poi attacca l'altro, dovete proprio fare l'eco, per immedesimarvi come si conviene.)
Fatto sta che sto bastardo, decide di rivederla, capito. Dopo anni. Cazzo eri andato, in guerra, coglione? gli avrei detto io, che notoriamente sono una persona gentile. Lei invece è dolce e gentile, gli dice dove abita, e lo aspetta, e secondo me è già lì con l'avvocato che prepara le pratiche di riconoscimento (poi capirete).
(...)
Just as I looked away, I saw a face behind you
A little boy stood at your door
And as I looked again I saw his face was shining
He had my eyes, he had my smile



Insomma, Mark l'ha trovata. Che culo. Lei si sfrega le mani, e da dietro spunta il pargolo. Mark capisce subito, perché è clever, molto clever. Il bambino ha evidentemente i suoi stessi occhi e il suo stesso sorriso. E' nero, però si sa che il nero è un allele recessivo, magari era nero anche qualche lontano parente della mamma. Finale: Mark tornato dopo anni e anni, Mark incastrato, Mark ogni mese sgancia l'assegno e sono tutti felici. Ma soprattutto, Mark Owen, da quel momento in poi, potrà asserire con certezza che è eterosessuale.



Un consiglio alla tipa: è matematicamente impossibile che al prossimo giro ti vada nuovamente così bene, a meno che proprio non sei una talent scout della madonna, per cui, se sei una groupies arrapevole, ti consiglio di munirti di preservativi.

p.s. In realtà, non si direbbe ma sono scoglionatina, è lunedì.
p.p.s. Sono così scoglionata che non correggerò i tempi dei verbi.

Commenti

  1. Che culo che ho avuto! Nei miei ripescaggi non ho mai trovato la sorpresa! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si fa eccome!! O è stato vietato x legge in questi giorni??

      Elimina
    2. orsù, spiegatemi l'arte del ripescaggio, che a me mi mandano sempre affanculo.

      Elimina
    3. Mi piacciono i take that

      Elimina
  2. No aspetta però... perché del mio adorato Luca (Carboni) non deve restare traccia??! Non sono per niente d'accordo! Per tutto il resto sì :) e mi scompiscio! E i Take That mi garbavano parecchio, la mia passione era per Robbie ma non disdegnavo neanche Howard. Comunque queste 2 foto non avevo mai avuto il piacere di vederle.... sono tremendi!!!
    'ngiorno!

    RispondiElimina
  3. beh dai, lei era sparita e si era fatta il mazzo di crescere il figlio da sola senza nemmeno rinfacciarglielo. diciamolo, è lui che se l'è andata a cercare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. minchia però, che sfiga rimanere incinta di uno alto 1 m e 50 cm.

      Elimina
    2. dai daiiii era cosi carino....

      Elimina
  4. Non gradisco le minestre riscaldate. Figurati quella di un tizio che non si è meritato di venir avvisato che era padre.

    RispondiElimina
  5. ok, lo ammetto....sono anch'io dell'epoca dei Take That.
    Quello che sempre mi ha ispirato di più era Robbie (e m'ispira tuttora anche con qualche kilo in più), al secondo posto veniva Howard (soprattutto nelle versione con i dread), al terzo posto Jason. Assolutamente inclassificabili Mark e Gary...eppure avevo amiche che impazzivano per loro, bah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dài, Mark non era orribile, c'è di peggio.

      Elimina
  6. la canzone me la ricordo, ma probabilmente la cantavo e basta, perchè io la storia del bambino proprio non la sapevo. Anvedi Mark!
    A me piaceva Robbie, e mi piace ancora. E' la pancia da bevitore di birra, che mi frega!! :):)

    RispondiElimina
  7. Disclaimer: Se fai la rubrica sui nineties devi specificare che Luca si bucava ancora negli anni ottanta e, tutto sommato, era meglio così visto che poi "il suo cuore fa ciok, il suo cuore sotto shock"

    RispondiElimina
  8. quando avevo 15 anni mi faceva piangere un sacco. Come cambiano le cose.

    RispondiElimina
  9. Ah, un volta una compagna di università (si, ero già all'università) mi ha detto che somigliavo a Gary. Con questo post hai riaperto quella cicatrice ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gae, mi duole dirti che non era un complimento. Nota nella seconda foto che ho postato come tirava la pancia...

      Elimina
    2. Si si, io non l'avevo preso come un complimento... mi veniva solo in mente Elio che cantava: "Tu, che sogni il Bombo dei Take That"

      Elimina
    3. buahhahaha siii, la canzone di Elio, l'ho pensato anche io!!!

      Elimina
  10. WoW che mi hai fatto ricordare i Take That!
    Come sono vecchi oggi, sarò che io li vedevo grandi anche prima.... ero io troppo bambina...
    Amavo Robbie, avevo tutti poster in camera. La mia canzone preferita Everything Changes.

    RispondiElimina
  11. Ti arrapano i dreadlocks!

    Non sai il dolore che mi hai provocato con questa affermazione! I dreadlocks sono la più grande frustrazione di ogni uomo senza dreadlocks.

    Conosco un sacco di ragazzi esteticamente anche meno che normali, che però rimorchiano o rimorchiavano un sacco SOLO perché avevano i dreadlocks.

    La consolazione è che ora stanno perdendo i capelli. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, ci sono dei tipi non granché che però hanno i dreadlocks e mmhmm. Poi ci parli.

      Elimina
  12. il commento è stupendo XD

    RispondiElimina
  13. dovremmo far passare la scoglionaggine, pero'... un'altra canzone dei Take That, questa volta con Robbie Williams?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scoglionaggine forse mi passerà domani: stasera ho il dentista 0_o

      Elimina
    2. allora da domani Backstreet boys!

      Elimina
  14. ricordi da liceo! a me piacevano un sacco i take that e, lo devo ammettere, anche il nanetto mark!certo il rastone e robbie non erano niente male...
    mi sembra passata un'eternità...oddio è passata un'eternità!

    ps questo post merita anche solo per la prima foto!fantastica ahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare che a retro Robbie era quello che stava messo meglio, in effetti.
      Però a me piacciono gli uomini col culo schiacciato :D

      Elimina
  15. Che bello! Ho trovato una collega a cui piaceva Howard...!

    RispondiElimina
  16. No davvero, io il nome dei Take That non l'ho mai capito. Però a me piaceva (banalmente) Mark

    RispondiElimina
  17. Tradotta così è più carina!!!A me piaceva Mark... anche se sembrava più piccolo di me...e mi registravo tutti i video, mi ricordo pure di aver registrato una puntata del Roxy Bar di Red Ronnie (oddio che incubo!!!) perchè c'erano loro...e poi adoravo Bryan Adams (con tutta l'acne...ma amore è amore) e Bon Jovi...anche quando non si depilava il petto...e quest'anno l'ho visto in concerto a Udine...è un po' invecchiatino ma quel sorriso...ciao C.

    RispondiElimina
  18. sì, ok il figlio e tutto quanto, ma noto una sottile forma di discriminazione verso i componenti diversamente alti di una boyband a caso.
    Non si fanno certe cose, proprio no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bert, ti aspettavo, questo post sembrava quasi scritto da te. Non credi?

      Elimina
  19. maronna la canzone la ricordo, com'è possibile? che passato torbido!

    RispondiElimina
  20. Ecco, dopo gli 883 tocchi un'altra mia grande passione adolescenziale. Ti dico solo che l'estate scorsa sono andata tutta giuliva al loro concerto. A me piaceva Mark, ma avendolo visto da molto vicino (hai presente la groupie pazza che finge di dover raggiungere qualcuno sotto il palco solo per avvicinarsi di più? L'ho fatto.) posso affermare che è quello invecchiato peggio.
    Howard invece è ancora un gran bel tipo.

    RispondiElimina
  21. No ma tu dovresti vederlo adesso, Howy, con qualche anno in piu' e senza dread...non e' migliorato dal punto di vista canoro, ma quanto al resto miiiii. Bonazzo era e bonazzo rimane!
    Baci da Oriente (unica zona del mondo dove i TT non sono venuti in tour dopo la loro reunion, mannaggia a loro). Sappi infatti che ci sono passioni che non passano mai, e chi e' stata TT-addicted una volta, si portera' dietro il vizio anche quando avra' 50 anni.

    PS sappi che io amo il tuo blog. E dopo essermelo letto tutto, grazie ai santi archivi, adesso ti commentero' sempre. Che non voglio suoni come una minaccia, eh! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente Howard è ancora figo?
      No, però io il concerto dei tt ore non lo potrei sopportare.

      Elimina
  22. Io che sono un po' più vecchia detestavo a morte i Take That, ma più avanti per qualche oscuro motivo mi son fatta prendere dai Backstreet Boys. Per cui chiedo anche io un doveroso post su "I want it that way" ("Lo voglio da quella parte"?!?)

    Ho sghignazzato e sono solo le sei di mattina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o forse "Lo voglio così" (come, per curiosità?)

      Elimina
    2. ci stavo pensando anche io ai BSB...che, rispetto ai più sfrontati TT, erano seguiti da molte teen finte pudiche come me.Quindi ti rispondo con "Get down,get down and move it all around" ("scendi, scendi e muovilo tutto intorno"...mah).
      Ma qui non si finirebbe più.
      "Hit me baby one more time"
      ;)
      B.

      Elimina
    3. ossignore, quel muovilo all around sottintende conoscenze specifiche che a me evidentemente mancano.

      Elimina
  23. Io il casino dello scarico e dell'allarme lo faccio in tutti gli alberghi in cui mi capita di dormire. La cosa bella è che non è mai venuto nessuno a chideremi se per caso non stessi veramente morendo e avessi bisogno d'aiuto.

    RispondiElimina
  24. cioè, Polly, mi fai tornare indietro di vent...quindic...anniiiiii!!!!
    Ero pazzamente innamorata di mark owen e di questa canzone....ci avrò pure pianto!!!! Però l'impressione che la storia fosse na cazzata ce l'avevo anche allora. Sei mitica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci pensi a quando potevamo ancora piangere ad minchiam? Che bei momenti.

      Elimina
  25. anch'io, coetanea di Castagna, per i TT ero un po' vecchietta (questo non impedì a due mie compagne di liceo, in 4^ o 5^ superiore, di perdere enne giorni di scuola per seguirsi TUTTE le tappe del loro tour italiano) ma mi prendevano benissimo i BSB. e, soprattutto, che dio l'abbia in gloria, BON JOVI!!! cioè, il BON Jovi degli anni '90, quello di Keep the faith e Crossroads era D I O.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ditemi una cosa. Anche voi quando si facevano le festicciole del sabato dove si ballavano un casino di lenti, oltre a Bon Jovi, mettevate su l'ormai scomparso dalle scene Rey Pruit di Beverly Hills, il quale fece un lento "memorabile" a metà degli anni 90?

      Elimina
    2. intendi questo?
      http://www.youtube.com/watch?v=G-N2HWZELJc

      maròòò, che ricordi (ricordi in cui facevo la tappezzeria mentre gli altri limonavano duro)

      Elimina
  26. Non ho mai ascoltato i TT. A pensarci adesso è un vero peccato essermi persa questa chicca. ;-)
    E di Beverly hills non mi ricordo molto di Ray Pruit, ma mi ricordo bene quando Dylan e Brenda si lasciano con sotto "loosing my religion". OMG ho pianto tantissimo...
    Ma credo di aver pianto di più quando nell'ultimo episodio di Georgie, lei e Lowell si scambiano un paio di battute sul terrazzo alla festa, lui le dice: "Avrei voluto odiarti ma non ci sono riuscito..." ...

    RispondiElimina
  27. mitico Georgie, il cartone animato piu'incestuoso che abbia mai visto...e pensare che in Italia lo davano censurato!

    RispondiElimina
  28. Ip nel ripescaggio sono maestra. O meglio, nei corsi e ricorsi storici. Cioè son 15 anni che trombo sempre gli stessi 3!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. E' che per me, se ti sono piaciuti una volta, ti piacciono sempre. E loro pensano lo stesso.

      Elimina
    2. Eh, ma allora non sei così sgamata, ti sei loggata! ;)

      Elimina
  29. Io ero andata al concerto degli EAST 17, i loro rivali!
    E ogni anno vado al concerto di Luca Carboni!! Madoooo mi vergogno ad ammetterlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questi tuoi gusti esotici mi sorprendono sempre (poi ti lamenti del tizio che ti ha chiamata farfallina ahahahah)

      Elimina
  30. Io a 13 anni ero molto più tonta di te, visto che mi piaceva proprio il bassetto di Babe, Mark. (inutile dire che Howard è quello che si è conservato meglio, e ha degli addominali da urlo.)

    RispondiElimina

Posta un commento

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.