Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

DA BUCO DEL CULO CON AMORE

Partire alle sei di mattina da BucoDelCulo ha sempre qualcosa di trascendentale. BucoDelCulo è paese e frazioni e io vivo nella frazione. Pensate un po' com'è vivere nella frazione di BucoDelCulo. Il trenino che passa da BucoDelCulo e frazioni non lo puoi prenotare sul sito di Trenitalia. La gara di arretratezza tra BucoDelCulo e Trenitalia è una gara dura. Quindi dicevo, tu non puoi prenotare e alla stazioncina della frazione di BucoDelCulo non c'è la bigliettereia, quindi devi scendere alla stazione di BucoDelCulo che non c'è la biglietteria ma almeno c'è la macchinetta spara biglietti che non funziona quasi mai, ma puoi sempre sperare che oggi funzioni. Oggi tipo, funzionava solo con la carta di credito e io ho una carta di credito. La stazione di BucoDelCulo ha una specie di sala d'aspetto che però è veramente lugubre, con le luci al neon e le panchine di ferro, e poi in genere alle 6 c'è il barbone di BucoDelCulo e io non vorrei disturbarlo, quindi …

ROBE SEXY CHE SI TROVANO IN GIRO PER CASA

Come forse ricorderete, ho questa strana abitudine di lasciare in giro abbigliamento intimo, nonostante io mi senta una tra le tre donne meno sexy del mondo (no, dai, non esageriamo, dipende dal benchmark di riferimento. Se prendiamo le mamme della scuola di BucoDelCulo magari io sembro anche minimamente sexy, almeno mi faccio la ceretta a baffi). Un annetto fa, ne parlai qui ma non ho il tempo di cercare il link, andai a trovare il mio amico Paul a Bologna e al ritorno dimenticai la borsa in treno (per fortuna avevo le chiavi casa e macchina in tasca). La sera mi chiamò la polizia ferroviaria di Rimini e mi disse di andarmi a riprendere la borsa. Quando suonai il campanello della polizia ferroviaria, mi aspettavo di dover almeno dire chi fossi e invece avevano talmente ravanato tra le mie cose che mi riconobbero a vista e mi chiamavano Vale. Dentro alla borsa, non sono come, c'erano finite delle mutande sexy. Ora, quelle mutande le aveva comprate mia madre per sé, poi come al so…

Cara Dea

Caro Babbo Natale, Cara Dea (uhm), volevo dirti, a titolo puramente informativo, che se per caso mi capitasse, secondo la tua volontà, che mi innamoro di nuovo, te ne sarei molto grata, ma suppongo che non ricapiterà perché non me lo merito molto. Però, insomma, ci tenevo a dirti che se me lo mandi, Lui, per prima cosa vorrei dirgliene quattro per tutto il tempo che ci ha messo ad arrivare. Dopo che gliene ho dette quattro me lo porto in camera per tre o quattro ore, per capire se è proprio Lui per davvero davvero, quindi per favore mandamelo una volta che non ci sono le bimbe. Infine, cara Dea, se è proprio lui per davvero davvero, io ti volevo promettere che: mi comporterò meglio di come mi sono sempre comportata; non gli sbatterò il telefono in faccia; non sarò gelosa. Ma non so se ci riesco. Tipo, se mi dai uno brutto, tanto per cominciare farò fatica a riconoscere che è proprio Lui, ma poi, seconda cosa, il modo di essere gelosa lo trovo lo stesso, tipo sarò gelosa di sua m…