Privacy Policy VOLEVO FARE LA ROCKSTAR: Sorellanza

lunedì 29 settembre 2014

Sorellanza

A casa mia, vige la dittatura femminista, tipo che sulla porta del bagno abbiamo appena messo l’indicazione del bagno delle donne e le bimbe hanno detto che se viene lo zio forse gli fanno usare il bagno, o forse no, e in quel caso deve fare la pipì fuori sulla pianta.
Sono incazzate nere perché lui s'è scocciato di fare la drag queen e ha portato al mercatino dell'usato tutti i suoi accessori.
"Anche la parrucca bionda?"
Sì, anche la parrucca bionda.
"Anche l'abito da sirena cucito da nonna?"
No, quello l'ha conservato per voi.
"Era l'uomo migliore che conoscessi"
Eh.

Qualche giorno fa, anyway, una prima avvisaglia anti-femminista tra le mie mura domestiche..

“Mamma, delle volte odio Carolina perché ha quel bel culetto a mela”
“Io invece odio Lucia perché ha quei capelli bellissimi”

Il primo giorno di scuola, poi, contrariamente ai miei saggi dettami, ho saputo che una delle mie figlie (quella dotata di un  tatuaggio TRIBALE SUL COLLO, directly from the Bronx, che non sono riuscita ad asportare, nonostante sia ”finto”) era corsa a occupare il posto in ultima fila accanto alla sua migliore amica, per poi abbandonare il banco non appena si è presentato, un paio di file più avanti, un ragazzino che è appunto diventato il suo compagno di banco, una volta abbandonata l’amica. La quale non l'ha presa bene, giustamente.

Infine, l'episodio più recente: l'altro giorno ha avuto luogo una telenovela venezuelana. Una delle mie figlie mi ha chiesto di provare il corso di Musical, che si tiene nella scuola di danza “concorrente” di quella frequentata dalla sorella.

Si dà il caso però che questa nuova scuola in cui ci siamo presentate sia più bella dell’altra. In realtà è solo è più leziosa: l’insegnante “nostra” è una stra-bella un po' punk che non se la tira per niente e tiene i corsi nella palestra delle scuole, mentre l’altra è una ballerina sulle punte che ha addobbato la sua stanza con un mucchio di pizzi e merletti e foto di lei con ballerini in calzamaglia e mutande gonfia-pacco.

Ma la ballerina di casa, accompagnando la sorella al corso di musical, s’è incazzata come una iena, per via dei merletti. Ma tipo che quando sono tornata dal lavoro mi ha presa e sollevata di dieci centimetri, per la rabbia, facendo snort e urlando che sua sorella si sarebbe "vantata troppo" del suo corso di musical, dove si cantava pure la sua canzone preferita, quella di Frozen.
"Pensavo ti piacessero i Gorillaz"
"Ho cambiato idea"

E io che credevo nella sorellanza.

ps. Nota per i posteri: sono sessista, ma sto giocando.

Nota 2: Intanto che ho postato un labirinto che abbiamo fatto la scorsa estate, vi dico che Bea e Sujati organizzano, sabato sera, sulla spiaggia di Cesenatico, una meditazione dentro a un labirinto gigante, che costruiranno dal pomeriggio. Io vado, se qualcuno fosse da quelle parti mi scriva che lo metto in contatto.
Bacioni.

15 commenti:

  1. ...ma è una cosa abbastanza normale dai, anche io e Jn abbiamo avuto i nostri screzi da ragazzine, e ad oggi lei è la mia migliore amica ed io sono la sua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai avuta una sorella però sì, suppongo tutto normale.

      Elimina
  2. Io sono cresciuta in una casa di sorellanza....con mia mamma e mia sorella che papà non c'era. Ora, come estrema forma di contrappasso, c'ho due figli maschi e vivo pure col loro babbo. Per vendicarmi ho un cane femmina e due gatte pure femmine. In casa non entra più niente che non abbia la doppia X. Tiè. Ciao, Vale

    RispondiElimina
  3. Ma dai, che carine! Credo sia normale... Anzi mi verrebbe da dirti: preparati, questo è solo l'inizio...

    Maira

    RispondiElimina
  4. Io dico sempre che in casa nostra vige la monarchia anti-costituzionale con la Kowsky, 2anni 1/2 come sovrana assoluta. Scherzi a parte, l'uomo è uno ed e' in minoranza e in quanto tale qui gode di un unico beneficio: un bagno tutto suo.
    E, comunque, se sei una mamma sul 'femminile' andante e le figliole ti copiano, le hai condizionate. Se sei un po' mascolina/alternativa/grungettona ecc. e loro ti si contrappongono con pizzi e merletti, le hai condizionate. Gira e rigira è sempre colpa della mamma! ;)
    Pero' che tuo fratello non faccia piu' la drag queen mi dispiace un sacco...ma e' davvero un addio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io non sono mascolina. :)
      Mio fratello immagino abbia cambiato idea per una fine naturale di un ciclo.

      Elimina
  5. Let it go, let it go...
    Vi penso.

    RispondiElimina
  6. preparati perchè sto per dirti una cosa forte.

    Forse sei l'unica persona nel mondo che ogni tanto mi fa quasi appena appena voglia di avere dei figli.

    E' una cosa grossa.

    RispondiElimina
  7. Io ho avuto il piacere della "fratellanza" :-)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  9. anche quella coatta di mia figlia 9enn,e lasciata due giorni alla nonna, s'è fatta un tatuaggio tribale trovato su un giornaletto proprio sul collo! ho tribolato per toglierlo... fra

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.