Privacy Policy VOLEVO FARE LA ROCKSTAR: Il ciclo mestruale spiegato a mia figlia

lunedì 18 agosto 2014

Il ciclo mestruale spiegato a mia figlia

L'altro giorno, Carolina inizia ridendo un discorso sui semini dei papà e io ne approfitto per parlare del corpo delle signorine, perché ho letto mi pare ne "La risposta del cavolo" di Barbara Summa, che uno deve essere sincero e non imbarazzato, dunque ho pensato che devo affrontare questi temi senza provarli prima di fronte allo specchio. Dopo aver provato infatti La Madre Negazionista, La Madre Puericultrice, La Madre Metaforica, ho dubitato della mia credibilità.

Dunque ho parlato del ciclo mestruale così, come mi veniva, quando mi veniva.
"E' che qui e qui ci abbiamo le ovaie, che sono delle specie di porta uovo. Gli ovini aspettano i semini per trasformarsi in bambini. Quando i semini non arrivano, il nostro corpo produce nuovi ovini, quelli vecchi si rompono, ed escono sotto forma di sangue dalla topina"
"..."
"..."
"Ma farà male?"
"La topina no, però un po' la pancia sì"
"Ma il semino non arriva neanche se sto un giorno intero appiccicata a un mio compagno di classe?"
"No"
"E neanche se sto appiccicata due giorni interi a un mio compagno di classe?"
"No, non arriverà nessun semino e ti prego di non stare un giorno intero appiccicata a un tuo compagno, potresti essere invadente"
"Ma ai maschi esce il sangue?"
"No, ai maschi no, i maschi non hanno ovini"
"Oh. Vorrei essere un maschio"
"Eh"
"Non dico che non sono contenta di essere una femmina, però preferirei essere un maschio"
"..."
"Quando mi scenderà il sangue spero di essere sul water"
"Temo che non lo sarai"
"Allora spero di avere un assorbente"
"Certo, li abbiamo"
"Hai mai usato un assorbente?"
"Certo"
"E assorbe?"
"Sì"
"Ma capita una volta sola, la cosa del sangue?"
"No, ogni mese"
"Oddio"
"I tuoi ovini si rigenerano e un giorno se lo vorrai potrai fare un bimbo"
"Ma io non posso mantenere un bambino"
"Ma tu non devi fare un bambino ora, sei ancora piccola, però il tuo corpo pian piano si prepara"
"Anche il tuo?"
"Certo"
"Ma tu vuoi fare un bambino?"
"No, però il mio corpo è pronto"
"Non mi sembra proprio il caso, mamma"

9 commenti:

  1. Beh dai non è andata poi così male ;)

    Maira

    RispondiElimina
  2. Direi che è andata benissimo!
    E sul "vorrei essere un maschio..." beh... come darle torto?!?
    Poi quando gli conterà i neuroni si ricrederà!

    RispondiElimina
  3. Sei stata bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. la amo tua figlia. Una qualsiasi delle tre. anzi, tutte e tre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Summa attenta che te le mando tutte ad Amsterdam. :)

      Elimina
  5. Quando ero all'asilo chiesi a mia madre come nascono i bambini e lei mi diede una spiegazione completa, ovviamente con un linguaggio che potessi capire. La mia risposta fu: "ma il fiorellino poi puzza! " mamma mi disse anche che alcuni genitori non spigano queste cose ai bimbi e sarebbe stato meglio non parlarne con i coetanei. Però agli adulti che mi chiedevano se volessi comprato un fratellino rizpondevo saccentemente: "ma tu alla tua età pensi che i bambini si comprano? Quando mi venne il ciclo sapevo benissimo cos' era, ma piansi tutto il giorno e mi vergognavo e schifavo insieme. Però fui meno sconvolta della compagna di classe che ignorava del tutto l'argomento e la cui madrr pensava che si fosse infotmata da sola. Insomma credo che in ogni caso sia un momento abbastanza delicato... e che inevitabilbente i bambini facciano fare qualche figuraccia sul tema riproduzione ;) complimenti per le brulle!
    MR

    RispondiElimina

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.