Privacy Policy VOLEVO FARE LA ROCKSTAR: Sono circondata da persone irritanti

martedì 22 aprile 2014

Sono circondata da persone irritanti

Ci sono persone con cui parlo di più, altre con cui parlo meno, ci sono addirittura persone con cui parlo tanto. Ma in generale ho bisogno di una dose quotidiana di silenzio, meglio se prolungato.

Le mie figlie parlano. Nella fattispecie, una parla muovendosi continuamente come un'ossessa, soprattutto quando siamo a tavola, costringendomi a invocare gli angeli della cabala ogni qualvolta vedo il tavolo (e il mio tè mattutino dentro alla tazza) traballare sismicamente; le altre due cantano, e vi posso assicurare che dopo alcune ore di Violetta divento aggressiva. Ieri per esempio, ho sgridato mia figlia dopo che mi ha detto "ti voglio bene". Erano le 18. Stavo sentendo gente cantare dalle 7.11.

Dunque, che fortuna, siamo in ferie.
Mio fratello è una persona dispettosa. Fa tutte le cose che mi irritano, tutte assieme. Ho scoperto che frequenta uno scienziato svizzero, peraltro. Voci di corridoio.
Dicevo, lui al pranzo di Pasqua mi infastidiva, perché purtroppo eravamo seduti vicini. Mi riempiva il bicchiere, quando sa benissimo che non sopporto il bicchiere pieno. Oppure io parlavo, e lui mi sostituiva la forchetta, appoggiata al piatto, con il coltello appoggiato al tovagliolo. O mi riempiva il piatto. O mi sostituiva il cibo nel piatto. O mi versava una dose supplementare di peperoncino appena mi giravo. Le bambine ridevano. E continuavano a far traballare il tavolo e la mia acqua nel bicchiere.
Anche il Donatore sa perfettamente tutto quello che mi fa incazzare, e se ne approfitta. Ma non lo fa ridendo, mi fa proprio incazzare poi si offende e dice che sono aggressiva.
Tipo si auto-invita a tutte le festività, poi non so mai se arriva davvero e a che ora. Mi punzecchia tutto il giorno. Mi dice che la sua zuppa di cipolle è più buona della mia, capito, non la fa da dieci anni. Mi dice com'è che non ti prendi Wind che costa meno, dopo che gli ho detto quarantaquattro volte nell'ultima mezz'ora che Wind non prende, a casa. Mi dice com'è che non vai mai a trovare i miei parenti, gli dico, ti ricordo che mi hai mollato e da allora non ne sento la necessità. Dice a mia madre speriamo che la Vale trovi un nerd come lei con cui fare sesso due volte al mese. In fondo comunque stiamo diventando vecchi amici.

Volevo fare il ponte a casa ma domani torno in ufficio.
In the meanwhile noi ci rotoliamo. A BucoDelCulo ci sono posti splendidi e sconosciuti ma io non ho la reflex.
Amo il mio gatto.




16 commenti:

  1. Non c'entra niente con quanto scritto sopra (peraltro come sempre ben scritto, ironico, tragico e divertente) ma noto che con tutte le cose che sicuramente avrai da fare, anche solo per avere tre3tre figlie, la sera ti addormenti sbavando su libri che riesci a terminare in meno di una settimana!...cosa che facevo pure io, ma finché non avevo due figlie e centinaia di blog da leggere ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non leggo tantissimo, purtroppo. Il libro precedente (La ragazza dai capelli strani) l'hai visto sparire in fretta perché era molto corto.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie.
      Costava un botto ma il rappresentante era un figo spaziale.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Che fastidio ti dà mio fratello? Tuo marito passa troppo tempo con gli amici del bagno turco?

    RispondiElimina
  5. Io non riesco a smettere di ridere immaginandomi tuo fratello che ti cambia il cibo nel piatto... scusa ma non ce la faccio davvero! :)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Un tempo ero la pace tibetana. Ora con due figli, un marito e 39 anni mi danno fastidio il disordine, il rumore, il fatto di ripetere 100 volte la stessa cosa, ma soprattutto le persone stupide, arroganti, maleducate.
    A volte penso che se avessi un fucile in macchina farei una strage.... Che sia la vecchiaia?
    Boccadirosa

    RispondiElimina
  7. Mio cognato è uguale a tuo fratello. I pranzi di famiglia quando siamo tutti sono terrificanti perché riesce ad irritare tutti. Oltretutto gli altri, invece di mandarlo a cacare ridendoci su continuano da anni a reagire allo stesso modo, arrabbiandosi, dicendogli di finirla... e lui gongola.
    Temo che con l'età peggioreranno tutti. Forse pure io. Ora un minuto di silenzio.

    RispondiElimina
  8. Ricordo un meraviglioso pranzo di pasqua al ristorante, Nmila anni fa, e mio cugino quello grande ordinò la minestrina per mia sorella che se la vide arrivare sorpresa con gran risate della tavolata.
    W TUO FRATELLO Mr Gentilezza comunque peccato non gestiate più la bottega. Sandra frollini

    RispondiElimina
  9. Vi ricordate il fim Un giorno di ordinaria follia? chi non ha provato una profonda comprensione per Michael Douglas almeno una volta? per godersi le feste in famiglia bisogna proprio essere tranquille e serene eheheheheh tuo fratello è stupendo! jane

    RispondiElimina
  10. però dai mi sembra che l'atmosfera sia proprio quella da festa un saluto

    RispondiElimina
  11. A questa cosa di sostituire le posate non avevo ancora pensato! Ho nuovi scherzetti da fare ♥

    RispondiElimina
  12. Come sanno a volte irritare i fratelli, nessuno al mondo mai. Almeno il tuo lo fa che lo sà. Capito come?
    Aporia

    RispondiElimina
  13. Quanto ti capisco! Per anni ai cenoni di Natale mio fratello mi contava ogni tortellino che mangiavo, pur sapendo quanto mi infastidisse.
    La perseveranza di tuo fratello è lodevole :D

    RispondiElimina
  14. Adoro tuo fratello, ma questo già lo sai.
    Adoro tutta la famiglia, a onor del vero.

    RispondiElimina

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.