Passa ai contenuti principali

Se alla Sorit sono ladri il problema è soprattutto loro

Ieri ero molto arrabbiata.

Sono stata dal mio avvocato e ho un po’ alzato la voce e un po’ pianto. Non è vero che mi si sono seccati gli occhi.

Ero così arrabbiata che tutto il mio corpo era arrabbiato.


Il mio corpo era così arrabbiato che stamattina mi sono svegliata con gli occhi ancora molto gonfi, la testa che pulsava ferocemente e le spalle stanche, come se avessi portato un grande peso.

Ero così arrabbiata che ho preso l’atlante e ho pensato dove mi piacerebbe vivere, lontano dall’umidità che mi fa venire la polmonite e lontano dal batterio che forse mi fa venire la fotofobia.

La situazione in pratica era (ed è) questa.

Un anno fa ho fatto l’assicurazione dell’auto, con un giorno di ritardo. UNO, giuro. Me ne ero dimenticata. Mi hanno fatto la multa perché non esponevo il tagliando, l’ho pagata e ho pagato immediatamente l’assicurazione, che è partita a mezzanotte di quel giorno. Ma nei fatti, quel giorno ero scoperta. Quindi dovevo pagare non solo la multa per il fatto che non esponevo il tagliando, ma anche una multa perché non ero assicurata. Quando mi è arrivata la seconda multa, tramite raccomandata, me la sono dormita. Non sapevo neanche di doverla pagare. Dopo un paio di mesi sono andata dai vigili, per capire meglio la situazione, e mi hanno detto che la multa era di 2.700 euro, non potevo fare ricorso, ed ero in torto marcio. Io ho detto, ok, è vero, sono in torto, sono stata un giorno senza assicurazione, ma questa multa è sproporzionata. Ho la macchina da dieci anni e le potrei mostrare tutti i tagliandi degli ultimi dieci anni, non potete chiedermi tutti questi soldi per un fottuto giorno di ritardo. Il vigile mi ha detto, non puoi farci più niente, aspetta che arrivi la lettera della Sorit* e fai ricorso. La lettera è arrivata ma secondo il mio avvocato non posso fare ricorso. Devo pagare.

Mi stanno rubando lo stipendio.
Quando il mio avvocato ha chiamato il call center gli hanno risposto che forse quella roba che vedevano da pagare era un autovelox che io avevo preso. Cioè, loro stessi non sanno perché devo pagare 2.770 euro. Però se non pago mi mettono in fermo l’auto eccetera.

Io ieri li odiavo.

Ero molto arrabbiata, mi sentivo come se la mia funzione fosse solo quella di lavorare e pagare.

Oggi mi sento come se avessi avuto dell’acido corrosivo in corpo.

Ma c’è il sole. C'è il mio vicino che ascolta salmi arabi. E' sabato.

Penso che 2.700 euro in fondo sono solo fottuti soldi.

Penso che quando al mattino mi guardo allo specchio non mi faccio vomitare, perché sono una persona onesta che non ruba lo stipendio agli altri.
In fondo io lo frego, il sistema. La mia testa non l’hanno corrosa. Non mi vedranno strapparmi i capelli per 2.700 euro, vaffanculo.

*Sorit è una società di riscossione tributi simile a Equitalia, per capirci. E' una società del gruppo bancario capitanato da Cassa di Risparmio di Ravenna (+ Banca di Imola + Banco di Lucca e del Tirreno+ Italcredi). Untuosi bancari di giorno, strozzini di sera, per capirci.

"Don't expect me to die for these"


Commenti

  1. ... a me... molto meno grave... giovedì è arrivata una raccomandata (che il postino non mi ha consegnato, troppa fatica suonare il campanello), quindi l'ho recuperata soltanto ieri e c'era scritto che se non pago una bolletta di 100 e rotti euro, mi tolgono il gas?! Quella bolletta l'avevo contestata perché troppo alta rispetto all'uso soltanto di gas cucina e non riscaldamento e con il call center di un fornitore locale della provincia di Cuneo (Egea) avevamo messo tutto a posto (non era, per altro, la prima volta che ciò capitava...). Mi sono arrabbiata anche io, in proporzione, e fino a lunedì non potrò affrontare la questione... perché sono quelle cose senza senso. Oggi, qui, però, non c'è il sole!
    Piacere comunque di leggerti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allucinante sta storia delle raccomandate, che ti devi sbattere a ritirarle e se non le ritiri cazzi tuoi...ma non possono mandarci una fottuta email?

      Elimina
  2. scusa, hai provato a sentire la tua compagnia di assicurazioni?

    RispondiElimina
  3. Immagino che l'avvocato sia ben informato e che abbiate controllato tutte le possibilità, ma questa norma qui non è applicabile?

    mas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio avvocato ne aveva per i coglioni, tanto che l'ho liquidato.

      Elimina
  4. Boh si mi pare che amche nella mia polizza (genialloyds) c'è un riferimento a questi 15 giorni di tacito rinnovo.
    che palle comunque a volte la burocrazie è insensata e ingiusta e pare fatta solo per forte gli onesti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo pare che le assicurazioni online non abbiano i 15 gg.

      Elimina
  5. Boh si mi pare che amche nella mia polizza (genialloyds) c'è un riferimento a questi 15 giorni di tacito rinnovo.
    che palle comunque a volte la burocrazie è insensata e ingiusta e pare fatta solo per forte gli onesti....

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento conteneva degli insulti e perciò l'ho cancellato. Eppur tuttavia ti rispondo. Quanto guadagno e come lo guadagno sono affari miei. E comunque guadagno quello che mi serve per vivere noi quattro, a BucoDelCulo, ti ricordo.
      Duemilasettecento euro sono i soldi che una famiglia mediamente sfigata spende per comprarsi una panda usata, e non vedo gente suicidarsi per via delle rate della panda. Certo, non mi fa piacere dover fare sacrifici per pagare una multa del cazzo, però, con la rateizzazione sono sacrifici sopportabili, e soprattutto non posso esimermi.
      Se voi, in quattro, con 2400 euro e senza mutuo avete grosse difficoltà, o vivete in una città molto costosa, o avete un tenore di vita più costoso di quanto potete permettervi, oppure semplicemente ti piace lamentarti. Conosco gente che sopravvvive con mille euro in tutto. In una bella fetta di mondo la gente vive con un dollaro al giorno. Ciao eh.

      Elimina
  7. a me sembra che questa storia della crisi abbia l'effetto di scatenare solo una guerra tra "poveri" (vedi sopra)...
    comunque una sana arrabbiatura ci sta...anche io ti consiglio di sentire la compagnia assicurativa...effettivamente non puoi risultare non assicurata se ci sono 15 gg di copertura e penso che questo valga pressappoco per tutte le assicurazioni
    buon week end
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa buffa è che non è una guerra tra poveri. Io mi ritenevo povera quando campavamo con lo stipendio di mamma (un milione di lire al mese, vent'anni fa, e l'affitto). La sciroccata che ho cancellato mi ha scritto di guadagnare 900 euro e suo marito 1500. Sono pochi soldi,d'accordo, ma la povertà è altra roba.

      Elimina
    2. non sono pochi soldi se non hai un mutuo. Noi tre (escluso il mutuo) viviamo (a Milano!!!) con 1700 euro. Ce la si fa. Certo non si scialla. La tua multa è davvero sproporzionata. Mi dispiace davvero. Baci Jane

      Elimina
  8. Non ho parole. Come truffare la gente onesta.

    RispondiElimina
  9. A noi capita regolarmente una volta ogni tre anni circa: quando si cambia lavoro, alcuni datori di lavoro fanno male i conti e dopo qualche anno arriva un conguaglio da pagare. Di tremila euro, come l'ultima volta.
    Per un errore loro tocca pagare a noi...
    Per fortuna, come dici tu, almeno si può rateizzare.
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  10. E pensare che io ho sempre approfittato dei 15 giorni in più delle ass.ni x spostare la data di scadenza ogni volta più avanti. La mia assicurazione è di quelle telefoniche , ma i 15 gg li da cmq. informati . Io ho genertel.
    n.b. In quei 15 giorni non mi sposto in auto, la tengo ferma , che non si sa mai..

    RispondiElimina
  11. Io ho genertel ma mi pareva non valessero i 15 giorni. Detto questo, non ho ritirato la raccomandata e dunque non sono più in tempo a fare ricorso. E' questo che considero fortemente ingiusto e kafkiano. Tu non ritiri una raccomandata e allora sei tenuto a pagare una roba del genere, che tu sia in torto o che tu abbia ragione. E' da pazzi, davvero. Mi avessero mandato una fottuta email...siamo davvero nel paleolitico.

    RispondiElimina
  12. Non sono sicura di aver capito... L'assicurazione dopo la scadenza garantisce altri 15 gg di copertura in caso di sinistro, ma, poiché è obbligatoria secondo il codice della strada, se ti fermano i vigili o i carabinieri per un controllo possono farti la multa. Mi par di capire che è quello che ti è successo, ma anche che hai pagato questa multa. Quindi, perché questa seconda raccomandata??
    Detto questo, più o meno ho pagato la stessa cifra per tre multe, prese in giugno per aver superato di 10-15 km orari il limite di velocità, su un viale a tre corsie nella periferia di Firenze, dove il limite e' 50, per la strada per andare a lavoro. Se prendevo ferie ci guadagnavo, ma hai ragione, meglio non farsi venire la gastrite... Sono cose da mettere in conto quando usi la macchina e i comuni devono pareggiare il bilancio in un qualche modo...
    Boccadirosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutte le assicurazioni ti danni i 15 gg. La mia no.

      Elimina
  13. Attenzione, per il futuro, un consiglio. La raccomandata può essere sostituita al massimo con posta cert, perchè chi te la manda deve essere sicuro che è stato raggiunto il tuo indirizzo di residenza. Questo sistema garantisce peraltro soprattutto il destinatario. Quando un ente o un'autorità pubblica manda una raccomandata deve far decorrere i termini di qualsiasi atto che volesse intraprendere, dalla data di ricevimento della stessa o, alla peggio, dal deposito in casa comunale. Questo sistema ti da la possibilità, compatibilmente con i tempi di deposito all'ufficio postale (che in genere sono di 15gg) di spostare di un po' la data da cui parte qualsiasi termine perentorio. Se conosci un po' meglio il sistema impari a utilizzarlo , per quanto possibile, anche a tuo favore ;)

    RispondiElimina
  14. a leggere la tua storia mi è salita la rabbia a me, quindi posso immaginare te. E' la solita storia di questa paese assurdo dove i ricchi possono fare quello che vogliono, dove le grandi aziende hanno scoperti in banca che nemmeno se mi impegno riesco a scrivere e poi ci vengono a prendere il nostro misero stipendio... però la tua chiusura è da incorniciare, è vero noi siamo persone oneste e quelli sono solo soldi che non potranno mai comprare ciò che siamo.
    Mi dispiace. A presto

    RispondiElimina
  15. A me è successo la stessa cosa con la spazzatura. Devi richiedere la cartolina di notifica . Io l'ho fatto venendo a sapere che hanno notificato a una persona che abitava nel mio palazzo allo stesso numero ma non ero io e sono riuscita da sola ad ottenere lo sgravio anche se il mio avvocato diceva che la dovevo pagare. Ps: io ho agito dopo aver ricevuto la cartolina della sorit. Ho agito su consiglio di un dipendente della Sorit che si chiama Stella Maria che è stato molto umano. Rivolgiti all'assicurazione consumatori e stai calma, un'ingiunzione fiscale diventa pignoramento dopo molti mesi.

    RispondiElimina

Posta un commento

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.