Privacy Policy VOLEVO FARE LA ROCKSTAR: Pronto, casa Polly?

sabato 31 agosto 2013

Pronto, casa Polly?

Cari,
questo post contiene anche qualche riga autoreferenziale. Anzi, sapete che faccio, se volete sorpassare il momento autoreferenziale andate direttamente al "continua", ghgh.
Non sapete il sollievo.
Questa è la prima volta nell'ultimo anno in cui mi siedo al pc e accedo liberamente al mio blog. Lo so che è sabato, e c'è il sole ed è ancora caldo, e sarete tutti a farvi i cazzi vostri e nessuno leggerà ora. Però io ho messo l'adsl a casa, oggi ho comprato il modem wifi e la prima cosa che faccio è finalmente scrivere sul mio blog. Nell'ultimo anno non l'ho mai fatto perché il mio lavoro ora mi prende moltissimo e poi è un lavoro creativo, quindi l'energia creativa la metto tutta nei progetti. Prima non era così: dove lavoravo, non solo c'era qualche momento morto, ma avevo un grande bisogno di incanalare la mia creatività da qualche parte, perché a fare amministrazione mi spegnevo. Ora è tutto diverso, è più bello, e la sera non esco più dall'ufficio vuota e stanca. Esco carica, e vorrei ancora scrivere qui, o altrove, ma a casa non avevo l'adsl e la chiavetta USB qui non prende. So che per voi di New York Milano Bologna Lugo di Romagna, è impensabile, ma a BucoDelCulo, Emilia Romagna, Italia, tutto questo è realtà (ma roba che sull'ipad non ti si apre la Gmail, per dire). Scrivevo offline, ma non era la stessa cosa. L'interfaccia di Blogger mi fa impazzire da quanto mi piace, in questo momento scrivo e sento che sto scrivendo a molte persone. In ufficio lavoro spesso su Wordpress, e anche l'interfaccia Wordpress mi fa impazzire, è anche più bella di Blogger. Insomma, questo per spiegarvi quanto mi piace scrivere sul blog. Spero di poter riprendere a divertirmi qui, e sono certa che ora comincerò a rispondere ai commenti e il fatto che avete smesso di commentare ci sta, ma so che siete ancora lì, perché Blogger c'ha ste statistiche giganti che non puoi fare a meno di guardare, anche se di sgamo perché ci hai altro da fare.
(momento autoreferenziale mode off)



La cosa figa è che adesso posso pubblicare foto senza dovermi sbattere a metterle su una chiavetta. Ecco, guardate com'è facile, clicco lì, e tac.



Ghgh, è divertente, quanto sono naive!
Voi non mi vedete ma sto battendo le mani.
Poi adesso mi vado a scaricare questi due libri, guardate guardate, posso anche andare a cercarmeli per mettervi il link senza paura di fottermi tutta la pausa pranzo, yuppidu! CTRL+C e CTRL+V, evviva evviva.

  • La risposta del cavolo della mia amica Barbara Summa aka Mamma Amsterdam, che serve per affrontare le domande dei figli sul sesso con assoluta nonchalance (una volta ho scritto alla Barbara per sapere cos'era il fisting, di preciso, quindi insomma, le domande le fanno anche i grandi, ecco);
  • Sul treno per Dovevuoiandaretu, che è una raccolta di storie per bambini (ha contribuito a tradurlo un'altra amica di blog, Stefania): è scaricabile gratuitamente e se volete fate un'offerta all'associazione dei genitori che bazzicano per oncologie e ematologie pediatriche, a cui vorrei dare anche tutti gli abbracci che ho.

Poi ci sono un sacco di cose fighe che adesso devo fare, tipo ascoltare musica, affrontare Hotmail dove l'inbox urla da mesi "hai superato i tremila, stronza", poi devo...devo, ecco sì, caricare i post che ho scritto e che non ho avuto il tempo di pubblicare e cercare un software per disegnare vignette. Praticamente ho preso internet a casa solo perché mi era venuta una voglia incontenibile di disegnare vignette però a disegnare non sono tanto brava e peraltro poi che faccio, le scannerizzo? Cioè, mi serve un software, preferibilmente basic, gratis e saas (se avete consigli vi do un bacino).
Ragazzi, poi sono stata fichissima, che ho rifiutato il modem di Alice, quello in affitto, per comprarmi il modem più fico alla Trony no, e poi ho addirittura indovinato le porte dove dovevo infilare i cavi, no, e l'ho fatto partire da sola, io, un hardware, capite?

Vabbè, dài, adesso vado che rischio di dirvi un casino di cose inutili.
No, spe, questa ve la devo dire. Ci ho anche il telefono, anche se non lo do a nessuno perché a me non piace telefonare, è lì solo per le emergenze. Però prima l'ho sentito squillare, oh. Una cosa che non provavo da 15 anni, non potete capire. Vabbè, era un'offerta Telecom.

L'ultima cosa poi vado davvero.
Lo sapete che sono un'anticonsumista dura e pura. Mi sono privata dell'adsl come mi privo di tanti acquisti, perché penso che sia giusto così, perché voglio una vita minimalista. Però mi sono accorta che stava diventando una tortura auto-inflitta. E adesso questa piccola piccolissima cosa che per tutto il mondo occidentale è scontata, a me sta dando soddisfazione, e so che sembra tutto molto ingenuo, però mi godo questo momentino, chissà se potete capire o se sono veramente così strana.

Vado ad ascoltare un canzone che avevo una voglia pazza di ascoltare: Nuda e senza seno di Alberto Fortis. E' un po' noir ma ve la consiglio.

E all'insalata fatta col tuo seno,
ci voglio aggiungere un po' di cervello
ma il tuo, scusa, arrabbiati con dio, non mi sembra del più bello
e ce ne aggiungo un po' del mio.



28 commenti:

  1. ahahaha porno e pasticeria? Quante se ne inventano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ghgh, rispondo live e non è neanche wozzup, yuppi yuppi. Ciao. (poi mi passa eh)

      Elimina
  2. ciao! qui, a Cagliari, niente sole ma super diluvio bellissimo e sabato pomeriggio di film, divano e blog.
    Mi sono sentita colpita dalle tue parole sul lavoro, io sono ANCORA in quell'ambito amministrativo che ti fa tornare a casa vuota, stanca e nervosa ma sogno qualcosa di creativo e passionale.
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, in realtà non era solo amministrazione, avevo anche a che fare con i clienti. Però non avevo più nulla da imparare.

      Elimina
  3. So benissimo come ti senti e capisco tutto il tuo entusiasmo (vivevo in un paese simile a BucoDelCulo in Calabria), goditelo che dura poco, il tempo di ricevere le prime quattro telefonate da parte di Fastweb, Sky, Vodafone e dal rivenditore di caffè che vuole farti provare la macchinetta nuova. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma tanto io non sono mai a casa e quando sono a casa prevdeo di staccare il telefono fisso. La figata della situazione è poter caricare un allegato, vedere un video su youtube senza dover prendere l'auto e fare dai 5 ai 15 km per trovare un wifi...perché capisco che sto in provincia, ma a BucoDelCulo vivono 8000 persone, qualcuno vi lavora, ci sono dei turisti, ma nessuno si pone il problema di mettere un cazzo di ripetitore da qualche cazzo di parte, cosa che in effetti ci preserva dai campi elettromagnetici, ma che palle.

      Elimina
    2. A BucoDelCulo ci deve essere una bella comunità Amish... :D

      Elimina
    3. No, semplicemente rinunciamo al segnale per il cellulare e alle chiavette internet...per fortuna arriva l'adsl XD

      Elimina
  4. Ti capisco benissimo: non c'è niente come farci un regalo, una cosa a cui teniamo tantissimo e che, per un motivo o per un altro, abbiamo sempre rinunciato a fare! Niente dà la stessa soddisfazione! Brava! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma poi hai in mente io che mi configuro da sola il router...tipo che mi sento un genio.

      Elimina
  5. Devo sbrigarmi a commentare che magari ti becco nel momento in cui rispondi! (Tra parentesi, io non avevo smesso né di leggere né di commentare, cara, tra l'altro in questi giorni ho compiuto i miei due anni di volevofarelarockstar.com, e cioè sono due anni che ti seguo ininterrottamente, un malato proprio)

    Il commento è: ho un'amica di Lugo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, anch'io sono stata una tua early fan. :)

      Elimina
  6. Yey! Brava Polly. Un abbraccio a te e alle bibine da una Londra calda e con il sole. Finche' dura....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow! qui comincia già a fare freddino, per i miei gusti.

      Elimina
  7. Io continuo a vivere a BucodelCulo.

    Qua da me non c'è l'ADSL e non arriverà mai, come il gas, il telefono, la fibra ottica.
    Da tre mesi abbiamo l'unico contratto possibile, il wi-fi mobile (è un'antennina piccolina che copre giusto la connessione nel salotto). Per tre mesi ho potuto avere solo 5 GB al mese. Solo da oggi ho internet illimitato.

    Il tutto cmq ad un prezzo killer perché è solo wi-fi e il servizio cmq è più lento che con l'ADSL o la fibra ottica come mia sorella a Bologna ed è come per il cellulare, può saltare la copertura ogni tanto.

    Aspettiamo fiduciosi l'arrivo del terzo millennio anche qua.

    RispondiElimina
  8. Ciao! BucoDelCulo somiglia molto a dove vivo io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, ma siamo tanti, diciamolo a zucherberg che vuole portare internet nel mondo.

      Elimina
  9. Ti Capisco pienamente ...il mio lavoro versus il mio blog..0 a 1000000! ...quindi mai rassegnarsi !

    RispondiElimina
  10. oddio ma che bello qui almeno mi rilasso ahahha immagina appena rientrata dalla mia pizzeria e impazzisco tra le urla di una gemella 0.o eh si stasera gli è presa la malinconia dei capricci isterici ....
    ora mi faccio un giro qui da te e se ti puo' alleviare mia sorella 27 enne e 4 figli ( ti ha battuto di 10 -9-8-6 anni )record ....

    RispondiElimina
  11. Come direbbe Elisa, EUUIUA! :)

    RispondiElimina
  12. OHHH LA!!! BRINDO ALLA TUA NUOVA CONNESSIONE!

    RispondiElimina
  13. io i disegni li faccio con PAINT! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nu, troppo difficile. Io volevo una roba dove i disegni fossero praticamente già fatti ;)

      Elimina
  14. Porno e pasticceria però ci stanno bene insieme, dai!
    Mi sa che i software di disegno che ho in mente io sono troppo incasinati.
    Evviva la connessione!

    RispondiElimina

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.