Passa ai contenuti principali

ALCUNE COSE CHE HO FATTO

Questa mattina le Gemmy mi hanno svegliato alle 6.31 cantando Tanti auguri a te. Dieci anni fa, questo giorno, mi svegliavo in una tenda a Saturnia, con i vigili che bussavano perché notoriamente il campeggio libero è vietato; vent'anni fa, a quest'ora, non so dov'ero; trent'anni fa uscivo dall'utero. Esisto da trent'anni e otto mesi.

Cose random che ho fatto entro i trent’anni:
  • Vivere per trent’anni
  • Fare tre figlie
  • Acquistare una casa con il mio uomo e una volta mollata pagargli la sua metà e avere una casa tutta mia (e delle mia banca, actually)
  • Laurea con una pancia gemellare di sette mesi
  • Prendere il treno migliaia di volte senza biglietto
  • Leggere tanti libri
  • Essere ritirata da mia madre all’ufficio dei vigili urbani a quattordici anni perché io e la Michi andavamo in due su un motorino senza casco
  • Andare in tre in motorino (una delle altre due persone era una mia amica che chiamavano “Tettona”, l’altro era un amico che non c'è piu)
  • Perdere la verginità
  • Superare la paura di star con lo stesso tizio tutta la vita, l’unico con cui avessi fatto sesso
  • Pensare che in fondo il sesso era sopravvalutato
     Ricredermi

  • Pensare di essere bruttina
  • Pensare di essere carina, ma soprattutto piacermi abbastanza come tipa, cosa che va molto al di là dell’aspetto fisico
  • Aver partecipato a Miss Ragioneria con l’Ale (facevamo il liceo, wtf?)
  • Essere amata perché “amo il tuo mondo cosi diverso dagli altri”
  • Essere mollata perché “odio il tuo mondo cosi diverso dagli altri”
  • Fare la commessa, la lavapiatti, la baby sitter, la cameriera
  • Avere responsabilità e soddisfazioni lavorative
  • Nascere in un palazzone, non avere i soldi per riempire il frigo, vedere mio padre andare in comunità quando avevo tre anni, perdere mio padre a otto anni, non avere alcun tipo di rapporto con mia madre fino ai venti, la totale solitudine, perdere uno a uno tre dei quattro nonni, per malattia, innamorarmi di un uomo pieno di problemi e cercare di risolvere (male) i miei e i suoi, essere mollata con tre bimbe e nonostante tutto, vaffanculo, essere ancora qui, carica a palla
  • Scrivere robe martella- coglioni e farle leggere all’amico Paolo che comunque mi ha sempre detto che erano belle
  • Vedere pubblicate cose mie
  • Tradire
  • Essere tradita
  • Avere l’appendicite. Avere la gastrite. Avere la polmonite
  • Dire di avere la gastrite per nascondere che era la mia vita, che mi faceva vomitare, e non il mio stomaco
  • Innamorarmi alcune volte
  • Amare
  • Fare la stronza un sacco di volte
  • Prendere calci in culo dalla vita tantissime volte
  • Veder soffrire chi amo
  • Andare ad Amsterdam e non farsi neanche una canna (bè, a Faenza però sì, dài)
  • Okkupare la scuola e ubriacarsi fino a schiantarsi contro una porta a vetri chiusa pensando fosse aperta. Spaccarsi a metà un incisivo.
  • Fare couchsurfing
  • Temere di essere rapita da un taxista afghano a Londra perché non avevo i soldi per pagare la corsa. Dirgli che anch’io odiavo gli inglesi e dargli l’indirizzo di mio fratello, per riscuotere
  • Mollare l’ufficio e aprire un locale. Decidere dopo pochi mesi che l’ufficio mi piaceva molto più che il locale
  • Andare a cavallo, qualche volta, e scoprire che è una delle cose che mi rende più felice, assieme al sole
  • Conservare un rapporto decente con il padre delle mie figlie
  • Una volta che il padre delle mie figlie mi ha fatto incazzare, chiamare un avvocato. Licenziare l’avvocato nel giro di un mese e accordarci tra noi
  • Avere un juke box
  • Avere un casco da parrucchiera
  • Arredare casa unicamente con robe vecchie. Volevo anche dirvi che sotto l’intonaco della parete del bagno c’è scritto Vale Ti Amo
  • (Ce ne sarebbe una incredibile ma non ve la dico per scaramanzia e perché non ci credereste)
  • Celebrare un funerale in terrazza
  • Festeggiare un compleanno delle bimbe in un cortile di cemento tra i garage, dotando ognuno dei 50 presenti di uno strumento musicale
  •  Farmi fare un rito brasiliano di nome Mov
  •  Stilare una lista di alcune cose fatte negli ultimi trent’anni e non avere lo spazio per scriverne altre millemila incredibili che mi sono capitate

Commenti

  1. La gastrite ti tiene viva, ti ricorda che non devi strapazzare il tuo animo, ti costringe a volerti bene. Come la mia gastrite. E' il mio campanello d'allarme. Anche se a volte non lo sento in tempo... Continua a fare ché a non fare si avvizzisce. Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi tirano su di morale queste parole visto che la gastrite si è innamorata di me!!!

      Elimina
    2. quando ho mal di stomaco so quasi sempre che il malox non basterà

      Elimina
  2. Sono già moltissime cose....tanti auguri!

    RispondiElimina
  3. vale/valeriamarzo 30, 2013

    Auguri Polly! un abbraccio!

    Vale/valeria

    RispondiElimina
  4. Tanti auguri. E che le altre millemila cose che farai nei prossimi trenta anni siano solo cose fichissssime :)

    RispondiElimina
  5. bello Polly. Amabile senza dubbio.

    RispondiElimina
  6. veramente tante cose, soprattutto geniali strepitose e bellissime come le tue tre figlie che ho conosciuto e amato subito!
    sandra frollini e il marito fotografo che ti mandano una vagonata di auguri supersoniciiiiiiii
    Te l'han già detto che dai 30 ai 40 è l'età più bella? Nooo? Allora te lo dico io.
    Chissà quante cose farai.
    Un bacio e 30 tirate d'orecchie.

    RispondiElimina
  7. Buon compleanno!! E quante cose farai ancora..... ;-)

    RispondiElimina
  8. Augurissimi!!! Sei una grande!

    RispondiElimina
  9. La Forza scorre potente in te. :-)

    RispondiElimina
  10. essere svegliata alle 6.31 a svezzamento completato dovrebbe essere annoverato tra i casi di legittima difesa.
    a parte questo, tanti auguri :)

    RispondiElimina
  11. di sicuro hai vissuto tantissimo e intensamente....e l'augurio che posso farti è di continuare così! ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Tanti auguri perchè anche i prossimi 30+30 siano intensi e unici come quelli vissuti fin qui! Grandiosa sei.

    RispondiElimina
  13. Buon compleanno!
    E complimenti per quello che scrivi.
    E adesso ritorno ad essere una affezionata lettrice silenziosa.
    Elaijza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di esserti palesata per il mio compleanno ;)

      Elimina
  14. Auguri e... cos'è la cosa che non ci dici per scaramanzia? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una volta ve la dico, anche se mi va male, è troppo fica.

      Elimina
  15. ...hai dimenticato di scrivere: fare ridere e piangere e ridere e piangere (con i tuoi post)...che le lacrime si mescolano e non sai più in quale scaffale metterle!
    riauguri!

    RispondiElimina
  16. Auguri Sorella! E come dico sempre...VITA intensa!!!!

    RispondiElimina
  17. ...e questo solo nei prim 30! Chissà cosa ti riserva il prossimo trentennio!

    RispondiElimina
  18. Auguri! Io non ho fatto nemmeno 1/10 delle cose che hai fatto te, e ho solo un anno in meno... :( dai... posso recuperare!!!!

    RispondiElimina
  19. Sei una grande. Grande, che è diversissimo da "vecchia"!
    Un abbraccione e tanti auguri

    RispondiElimina
  20. ti faccio gli auguri soprattutto perchè anche io sono nata il 30 marzo e 1- quell'anno era pure Pasqua! 2-non mi somigli per niente....forse per questo mi piace leggerti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora augurissimi anche a te! Mi piace sempre sentire che qualcuno compie gli anni il mio stesso giorno, non so perché...

      Elimina
  21. Le liste sono sempre adorabili!
    Trovo curioso che tu abbia messo prima "aver fatto tre figlie" e solo molto sotto "perdere la verginità"... ;)

    RispondiElimina
  22. Tanti auguri PollyVale!la tua lista mi ha emozionata molto,quanta vita c'è dentro!30 volte auguri!giulia parma

    RispondiElimina
  23. Tanti auguri !!!!
    eli da cork

    RispondiElimina
  24. ad Amsterdam ci vivo e no mi sono fatta mai una canna, se ti consola.

    RispondiElimina
  25. Tantissimi auguri tardivi...abbiamo dieci mesi e cinque giorni di differenza ;-)

    RispondiElimina
  26. ne hai fatte di cose e ne farai ancora mille altre...

    RispondiElimina
  27. Oddìo quella della porta mi ha fatto morire.
    Ma dico io.
    Auguri in ritardo Polly!

    RispondiElimina
  28. Passo in clamoroso ritardo... ma per problemi di connessione, sai, e basta, che sennò sembra una balla: tanti auguri ;)

    RispondiElimina
  29. Auguri da un'altra tua affezionata lettrice, quanta vita nelle tue parole...

    RispondiElimina
  30. TI ADORO VALE!!! Auguri in ritardo, scusa mi faccio i cazzi tuoi spesso in silenzio! complimenti per come sei, non mollare e non cambiare mai!
    PS io - a 30 anni fatalità - mi sono schiantata addosso a una porta a vetri da sana....vedi ti...che bomba che ho preso!!!!
    sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono fatta veramente male quella volta, poi correvo 0_o

      Elimina
  31. ti posso adottare? buon compleanno

    RispondiElimina
  32. ...you get the music in you!

    Auguri, anche se in totale ritardo.

    Affezionata lettrice

    RispondiElimina
  33. Tu sei fantastica, io ti adoro. Auguri in super ritardo ma siamo stati alcuni giorni in un posto veramente degno del nome BucoDiCulo privo di qualsiasi connessione tecnologica (meravigliosa sensazione, peraltro...), quindi leggo solo ora del tuo compleanno. MammaCanna (costretta a commentare come Anonimo perché non mi prende il profilo)

    RispondiElimina

Posta un commento

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.