Passa ai contenuti principali

VOLEVO FARE LA FASHION BLOGGER

Cari tutti,
oggi mi sono successe tante di quelle cose e talmente surreali che se ve le raccontassi mi direste che mi invento i post di sana pianta e che questa è in realtà una sceneggiatura. Tipo Scary Movie.
Com'è la noia ragazzi?

Vabbè dài, adesso faccio finta di non essere estremamente provata dalla vita, e faccio finta per un quarto d'ora di essere, di essere, di essere? Una fashion blogger??? Dài.

Dicono tutti che il Pollystyle è orrendo, ma io ho voglia di fare finta, e quindi sì, perché sì.
Ciao.

Noterete che d'estate metto quasi sempre la gonna, e la cosa è fichissima perché mio fratello per fare l'elegante in negozio ha sempre i pantaloni lunghi con la piega e la camicia a maniche lunghe e muore di caldo, mentre io, tiè, ho un aspetto dignitoso anche con spalle e gambe scoperte. No, il bigòlo no, che non va più di moda.
Noterete anche che le foto le faccio bene, ahem.
E infine noterete che lo specchio della mia camera ha degli aloni: principalmente perché è antico, fatto con l'argento, e secondariamente perché non spolvero da Natale. Duemilaeotto.
Quassopra vedete il mio fantastico vestito a fiorellini, larghissimo in zona titte. Comprato nel negozio di una brasiliana qualcosa come sei anni fa. Avevo una seconda, real life!

Then, potete notare il mio vestimiento lavorativo, ma non quello da ospiti illustri: quello da "speriamo vengano solo turisti americani". Gonna a righe diagonali H&M taglia 11 anni e t shirt verdina comprata una vita fa, mentre il braccialetto viene dal mercatino dell'usato. Qui stavo pisolando.
Poi invece abbiamo il Pollystyle serale. Le scarpe le ho comprate in saldo, la gonna al mercato a un euro, e la maglietta me l'ha regalata la mia vicina un giorno che ha sventato un terribile atto criminale che la figlia della sua amica stava compiendo, ovvero buttare vestiti nel cassonetto. Cos'è, matta???

Infine, versione country life: abito from London regalato dal Donatore, borsa cinese a un euro e camicia con spalline riesumata dall'armadio di mia madre.


Aspè aspè, devo aggiungere un'altra roba bellissima, poi giuro che smetto. Questa è stata la mia tenuta l'altra sera, quando sono andata con Bea e le bimbe alla sagra dei burattini al castello di Sorrivoli ("Ma dove cazzo è Sorrivoli? perché il Garmin ci sta mandando a fanculo?"; "Mah, dev'essere in collina, dalle parti di Roncofreddo..."; "Ah, Roncofreddo! Una volta ci ho scritto un articolino sopra"; "Figo, e cosa c'è a Roncofreddo?"; "Bah, ricordo solo la sagra del pisello").
Dicevo: quando gioco a fare la casalinga vintage, metto questo vestitino a quadretti, che ha comprato mio fratello per Olinda Drag Queen al mercatino dell'usato, ma gli stava stretto di spalle. La borsa è di Moschino, era di mia nonna, che si trattava piuttosto bene (ma solo a borse, scarpe e vestiti, purtroppo).

Ma pensavo:
Esistono le Cassonetto Bloggers o le ho inventate io, dopo una giornata molto calda e molto inverosimile?

Commenti

  1. trovo il vestitino a quadretti da casalinga vintage delizioso. sarà che mi sento di appartenere alla categoria. no, non casalinga. solo vintage. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è per quello neanch'io sono una casalinga :)

      Elimina
    2. col vantaggio che tu non sei neanche vintage! :)

      Elimina
  2. Ma va là, che col fisichino che ti ritrovi potresti indossare anche un sacco della spazzatura usato e puzzolente e saresti gnocca lo stesso!
    A proposito, come scrivevo poc'anzi su FB, c'è un modo per eliminare dai top tweets quell'oca giuliva della Ferragni e leggere solo i tuoi, quelli di MCD e pochi altri?
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io penso che "potresti indossare anche un sacco della spazzatura usato e puzzolente e saresti gnocca lo stesso!".

      Elimina
    2. Mah, io non sono famosa come MCD a tantomeno come la Ferragni XD

      Elimina
  3. Posso fare anche io la "cassonetto Blogger"?

    RispondiElimina
  4. Sei la mia fashion blogger preferita.
    (anche perché temo di seguire solo te)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche tu sei il mio fashion blogger preferito XD

      Elimina
  5. Le foto mi fanno morire. Ma che strumentazione usi? Che esposizione? che Filtri? Queste sono le domande che si fanno alle fashion blogger. Detto questo spero che tu non risponda: non ho idea di che cazzo sia un filtro (a parte che so che le Nazionali non ce l'avevano) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma, per il filtrino in genere uso un biglietto del treno.

      Elimina
  6. tu sei fashion dentro e fuori a prescindere dai vestiti.
    Sallo.
    Io ne sono certa.
    sandra ilaria frollini a presto e voglio vedere che look
    adotterai per il reading : )
    sandra frollini

    RispondiElimina
  7. Sarebbe l'unico blog fesscion che mi andrebbe di seguire!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che ho già finito i vestiti :)

      Elimina
  8. Io sono una (anche) cassonetto blogger! Io io! W il vestito usato che è anche riciclo etico!
    A me piace il pollystyle (in generale e qui in particolare per quanto riguarda gli ultimi due vestiti), ma venendo da una che ha cancellato la parola "sobrio" dal suo dizionario parecchio tempo fa, forse in opposizione ad un padre con il mito della "vera signora", forse non è un complimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorresti forse dire che io non sono sobria? :)

      Elimina
  9. Il vestito più bello che ho l'ho trovato al Mercatino (catena che vende per conto terzi, se hai presente) per 3,50 euro... incassa complimenti ovunque. W i mercatini e il riciclo, da parte tua stai benissimo con tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io al Mercatino ho trovato un vestito stupendo da sposa cadavere...poi non l'ho preso perché non mi sposerò mai e sarebbe come girare il dito nella piaga.

      Elimina
  10. Vale/Valeriaagosto 27, 2012

    Gonnina gialla e maglietta blu vincono!

    Auguri in ritardo a Carolina, appena rientrata dalle ferie ma ho già letto gli arretrati:)

    ciao ciao

    Vale

    RispondiElimina
  11. con quelle gambe sei fashion di x te. 😃

    RispondiElimina
  12. Anch'io mi vesto con poco..e mi dicono... sempre ma che bello..ti vesti sempre così bene...una roba!!!!
    Ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
  13. soddisfazione a mille nel prendere vestitini da Pittarello, apportare qualche modifica stile "sartoria per dummies", portarli ai matrimoni e sentirti chiedere "ma dove lo hai preso questo bel vestitino?".
    Ulteriore soddisfazione: prendere per il culo dicendo che arriva dal negozio del centro-città.

    RispondiElimina
  14. Così è molto più divertente vestirsi!! Io, come te, mi reputo abbastanza fortunata, magra e alta va bene quasi tutto. Sono sicura che, soldi permettendo (ma ultimamente permettono niente) se mi comprassi un completo di marca mi starebbe bene ma che divertimento c'è a vestirsi così?!? Mi piace di più giocare con capi da poco. Io voto il completo con la gonna gialla!

    RispondiElimina
  15. L'ultimo ed il penultimo assetto hanno assolutamente un loro perchè!

    RispondiElimina
  16. sei.un.mito. Perchè non fai tu la fashion blogger,dai!mi osno stancata di tutta quella truppa :-)

    RispondiElimina
  17. cara, le cassonetto bloggers esistono già e alcune di loro si definiscono fashion bloggers. questo è il bello.
    la gonna gialla (è gialla) presa ad un euro è bellissima.
    bacio,
    paola

    RispondiElimina
  18. Ahaha sono morta! I cassonetti a volte sono mooolto ma molto meglio del fèscion.

    RispondiElimina
  19. Il vestitino a quadretti dell'ultima foto è bellissimo! Te lo invidio di cuore. Quanto ai cassonetti, dalla mia strada l'altra settimana ho tirato su un paio di tacco 12 scamosciate nere con una specie di volants dietro e messe per andare a cena. Risultato: intrigato un giovine professionista piuttosto noioso che ora mi propone aperitivi. Ma lo rifarei.

    RispondiElimina

Posta un commento

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.