Passa ai contenuti principali

Come cercare casa tra agenzie immobiliari e siti di annunci

Cercate una casa da affittare? Cose che dovreste fare per districarvi tra agenzie immobiliari e siti di annunci. Tipo: non essere genitori single.

Negli ultimi mesi ho passato parte del mio tempo tra annunci e agenzie immobiliari e ho pensato di condividere con voi qualche tips. Mi sono fatta un’idea di questo mondo sia da proprietaria di un appartamento che volevo vendere o affittare, sia come persona in cerca di appartamento in affitto. In entrambi i ruoli, ho provato molte agenzie (a Faenza per affittare casa mia e a Rimini per affittare una casa dove vivere) e ho riscontrato che non è scontato trovare professionisti dietro alle scrivanie. O almeno, questa è stata la mia personalissima esperienza.



SIETE GENITORI SINGLE? AHI AHI AHI 

Sia che io chiamassi i proprietari trovati su subito.it, casa.it, immobiliare.it, sia che io andassi fisicamente nelle agenzie immobiliari, ho trovato dei muri quando ho detto di essere separata con tre figlie.
Attenzione: non vi sto dicendo che ho trovato difficoltà a trovare casa senza garanzie, perché questo sarebbe stato normale e giustificato. Io stessa non me la sono sentita di dare casa mia a persone che lavoravano saltuariamente in nero. Vi sto dicendo che non appena ricevuta l’informazione “mantengo tre figlie con uno stipendio”, molti hanno accampato una scusa per interrompere la chiamata, o per non darmi il servizio, facendomi molto incazzare.
Quando io e il Donatore cercammo la nostra prima casa in affitto, avevamo già tre bimbe praticamente in fasce, io non lavoravo e lui percepiva più o meno lo stipendio che percepisco io ora: ma per le agenzie andava bene un solo stipendio, una mamma casalinga e 5 bocche da sfamare.
Se invece il solo stipendio è di una donna separata e le bocche da sfamare sono 4, è un problema.
La casa che alla fine ho affittato è di un imprenditore immobiliare, che non mi ha chiesto se avevo un marito, ma se la mia banca avrebbe garantito per me. La mia banca ha garantito per me senza esitazioni, e questo significa che le remore di tutti gli altri erano infondate, a prescindere dalla composizione del mio nucleo familiare.
Io comunque, praticamente perseguitata da uno stalker, e nell’urgenza di dare una casa alle bimbe, sono arrivata al punto che mi dicevo convivente, e andavo a vedere le case con il babbo delle bimbe: in questo modo le porte si sono improvvisamente aperte. Un’agenzia con cui, nella fattispecie, ho discusso animatamente, è stata Mondo Affitti di Rimini.
Altri proprietari hanno manifestato di non gradire il numero troppo elevato di figli.

Consiglio: cercate di evitare di dare informazioni che non sono tenuti a chiedervi, per quanto possibile.
Presentatevi spiegando che cosa cercate e quali sono le garanzie che potete offrire. Punto.
Se vi chiedono altro siate furbi: voi non volete fregare o non pagare, ma trovare una casa, e probabilmente avrete fatto i vostri calcoli e saprete che cosa vi potete permettere.
Se non avete un lavoro, trovare casa potrebbe essere molto complicato. Se non avete un marito, sono fatti vostri.

ANNUNCI CIVETTA 

Molte agenzie, come Solo Affitti, mettono in vetrina o sui siti, annunci “civetta” di appartamenti fichissimi e poco costosi, poi li chiami e ti dicono che li hanno appena affittati. Le prime tre volte ci ho creduto, le altre ho capito che mi stavano pigliando per i fondelli.
Molte agenzie invece, mi hanno detto di non riuscire a rispondere se le contattate direttamente dal form di contatto dei siti, perché ricevono troppe richieste.

Consiglio: normalmente sui siti di annunci immobiliari, c'è scritto chi è l'inserzionista, se un'agenzia o un privato.


Se è un'agenzia, recatevi in sede portando con voi i riferimenti degli annunci che avete trovato sui siti. Voi vi chiederete: perché dovrei pagare un costo elevato di intermediazione (un mese di affitto voi + un mese d’affitto da parte del proprietario) se la ricerca la fate voi e loro si limitano a valutare se farvi vedere l’appartamento? Non chiedetevelo.
Anzi, se attraverso il sito individuate la casa e avete modo di trattare direttamente col proprietario (nei paesi piccoli dove tutti si conoscono non è difficile), fatelo. Spesso ciò non sarà comunque possibile perché i proprietari, specie se hanno molte case, gradiscono delegare alle agenzie il problema di valutare la “solvibilità” di decine di potenziali inquilini.
Il prezzo però che pagate voi all’agenzia, a fronte del servizio, è certamente esoso. Amen.

CON CHI MI SONO TROVATA BENE

In generale ho trovato più attenzione nelle agenzie piccole, non in franchising, e più agenti improvvisati presso le catene. Anche se non ho trovato casa lì, l’agente di Romagna Casa, è stata super disponibile.
Tra quelli che mettono l’annuncio da privati, sui siti immobiliari,  ho trovato un gran numero di “scappati di casa” e di maleducati: contattando loro direttamente in questo modo si risparmia la commissione ma sappiate che troverete una persona normale ogni dieci che contattate (e loro, dall’altra parte, penseranno lo stesso di voi, ve lo dico da privata che ha affittato).

VENDERE O AFFITTARE CASA VOSTRA

Per quanto riguarda la vendita o affitto della vostra casa di proprietà, faccio solo due considerazioni, poi se vi interessa ne riparliamo:
1) immagino che il successo della vostra ricerca di affittuario o acquirente dipenda molto da un fattore che non c’entra troppo con l’agenzia: la vostra casa. Dov’è, com’è, in che stato di manutenzione è. Insomma: la vostra specifica casa è un prodotto con uno specifico target. Nel mio caso trattavasi di una casa romantica e graziosa, ma obiettivamente senza pretese, e in una zona isolata dove normalmente le persone non desiderano vivere, a meno che non abbiano un lavoro vicino, che in genere è un lavoro stagionale nell’agricoltura o nel turismo, spesso retribuito in nero; 2) non so come siete messi voi a smanettamento ma io, senza falsa modestia, sono decisamente più brava delle agenzie a fare annunci online, oltre al fatto che conosco più gente in loco che può aiutarmi col passaparola, dunque dare il mandato a tre agenzie è stato uno sbattimento pressoché inutile, mentre è stato fondamentale l’aiuto di un esperto in contrattualistica (nel mio caso l’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) e l’aiuto di qualcuno che fosse più bravo di me a convincere “dal vivo” (mio fratello, che ho retribuito come un’agenzia).

Commenti

  1. Io parlo da ricercatrice di casa. Noi cerchiamo casa ormai da 5 anni. La prima è stata quasi a caso, quella con abbastanza stanze e il canone basso. La seconda sapevamo cosa volevamo ed è stato più facile scartare quello che non ci piaceva. Ora stiamo bene ma ci manca il giardino. Ma per trovare una casa con le stesse caratteristiche della nostra, però con giardino e allo stesso canone è questione di botta di culo. Quando cercavamo l'attuale ho girato però molte agenzie, e devo dire che la maggior parte sono vergognose, essendo un po' del mestiere mi sono accorta che ci sono agenti veramente spudorati e fatto passare per "buona" una casa pessima, mi spiace per chi non se ne accorge e si trova a pagare 100 qualcosa che vale 50

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, aggiungo che un giorno ho chiamato un privato per vedere una casa. Al momento di attaccare mi dice "però niente animali", io "non si preoccupi niente animali, siamo in due con due bambini"
      Non mi ha più risposto al telefono

      Elimina
    2. I privati sono persino peggio. Io ho beccato tantissima gente che non rispondeva al telefono; uno che mi ha dato appuntamento e poi paccato; un tentativo di frode; un paio di persone piuttosto maleducate che mi hanno segato al telefono alla notizia che vivevo sola con tre figlie; e infine lo psicopatico da cui ho affittato la casa precedente a questa, l'unico che sembrava ragionevole ed educato.

      Elimina
  2. Tutto ciò è verissimo.
    Non so se lo sai, ma un agente immobiliare deve avere una licenza e così tutti i suoi collaboratori. Io ce l'ho e posso dire che ottenerla è tutt'altro che scontato. Prima un corso con una fracassa di ore (frequenza obbligatoria) e che costa una cifra notevole e poi l'esame che consta di due scritti ed un orale. Taaaaaaaaaanto diritto e taaaaaaaaanto estimo. Passare quegli esami è difficile: a Trieste, dove l'ho fatto io, la percentuale dei promossi è di circa il 25%. L'ho passato al primo tentativo, ma so di gente che l'ha provato diverse volte. L'assurdo è che il corso non fornisce né chiede alcuna competenza pratica, quindi io che non ho esercitato la professione nemmeno per un minuto in vita ho la licenza mentre persone molto brave e capaci lavorano senza - e rischiano pure parecchio -
    Mi permetto solo una nota: il costo di intermediazione dipende ovviamente dagli accordi, ma soprattutto dagli usi di piazza. A Trieste è diverso che ad Udine, tanto per fare un esempio.
    Di solito è meglio affidare l'immobile ad una singola agenzia, perché lavorano molto più alacremente se sono monomandatarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla prima agenzia che ho visto, ho chiesto se volevano il mandato esclusivo. Mi hanno detto di sì, però poi mi hanno detto che dubitavano di riuscire ad affittare o a vendere, forse in 6 mesi, forse un anno, forse mai...così sono andata in altre agenzie e non ho più sollevato il tema. Credo che loro abbiano dato per scontato che erano monomandatarie, io ho deciso di lasciarglielo credere, e quando ho notato che con i miei annunci mi hanno chiamato alcune decine di persone, alcune persino papabili, mentre su tre agenzie, una sola mi ha portato un paio di potenziali locatari, ho pensato di aver fatto bene a non essere stata trasparente su questo particolare. Purtroppo io avevo necessità di affittare, agli agenti non fregava un tubo.

      Elimina
  3. Polly ti avrei suggerito quali agenzie evitare... Ho una blacklist di agenti immobiliari e relative agenzie. Idem loro. Ormai sanno chi sono. Ahahahaah. La provincia è piccola e io/noi siamo molto esigenti. Perché, dal momento appunto come dici tu Agenzia ti becchi una mensilità intera per non fare un cazxo o per farmi dare una sbiciatina in un appartamento due settimane dopo (quando va bene) che ti ho contattato, io sono diventata una persona molto esigente.
    Del tipo che la visita in un appartamento la faccio durare di media una mezz'ora. Faccio foto ovunque. In ogni stanza su ogni porta su ogni infisso. Mi vuoi fare firmare un'impegnativa una proposta una che? No Agenzia, io non firmo nulla fino al contratto. E prima di firmarlo esigo lo legga il mio/nostro avvocato. Esigo di sapere vita morte e miracoli del proprietario così come egli lo esige da me. Se è unilaterale c'è qualcosa che non quadra. Il proprietario esige le garanzie della mia banca? Nessun problema, ma queste garanzie hanno un costo annuale. Io esigo che le paghi il proprietario che me le ha richieste e non io che anzi ti sto dando una cazxo di fidejussione. Esigo che mi si dica chi abita nel condominio quanti cani abbaiano alle 6:00 del mattino ci sono e quanti dannati studenti ammassati in un appartamento ci sono ammesso che ci siano. Esigo chiarezza. E sembra davvero un'utopia.
    Infatti a oggi sto/stiamo ancora cercando. Dopo cinque lunghissimi anni. Perché è veramente difficile. Perché ho incontrato pochissima gente onesta. Purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltretutto tutte le pugnette che fanno a noi inquilini, io non le faccio ai miei inquilini, come proprietaria, anzi.

      Elimina
    2. Lady sei fastidiosa come un brufolo sul culo. Se dopo 5 anni non hai ancora trovato casa fatti delle domande.esigo, esigo, esigo... faccio leggere tutto al mio avvocato... se hai soldi da spendere in avvocati,comprati una casa in costruzione e falla fare come vuoi tu. Ti consiglio una villetta singola perché se vuoi farti anche i cazzi dei vicini per sapere quanti cani ci sono, ti conviene andare a stare su un cucuzzolo. E poi intelligentona, dopo che hai preso notizie su tutti e compri casa, dopo un mese i viene ad abitare sopra la testa una famiglia con 3 figli piccoli e urlanti che trascinano sedie e mobili a tutte le ore, festività comprese, cosa fai? Vai di sopra e li gambizzi? Ma fa il piacere, ti credi tanto intelligente e sei solo una povera ridicola

      Elimina
    3. Dannati studenti? Ma chi cazzo credi di essere? Scendi dal piedistallo, nullità che non sei altro.

      Elimina
  4. Interessante i pregiudizi che hanno le persone verso le femmine che mantengono la famiglia.
    siamo ancora al medioevo.
    Concordo sul giudizio verso le agenzie immobiliari, quando ho comprato casa non ho ricevuto nessuna vera assistenza durante la trattativa, solo pressioni all'acquisto. Con i soldi che si prende l'agenzia come commissione ci si può pagare: un avvocato, un architetto e un consulente finanziario per gestire la transazione in sicurezza. Invece a queste iene interessa solo concludere l'affare e beccarsi la commissione, poco importa se nel mezzo devon dirti montagne di bugie e cercare di nasconderti i problemi.
    Tanto se si fanno un brutto nome, chiudono l'attività e la riaprono con un altro nome 10 km più in là.
    ah aggiungo che quasi tutti gli agenti immobiliari con cui ho avuto a che fare quando mi mostravano una casa mi dicevano "legga, legga il citofono, vede: neanche uno straniero! è una casa perfetta". oppure "ecco qui c'è un africano, ma è un ingegnere.. non si preoccupi".
    razzismo a scopo pubblicitario.
    inconcepibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che quando si parla sono tutti aperti, ma poi i pregiudizi vengono fuori nella vita pratica.

      Elimina
  5. Io ho ancora da capire perchè le mantieni solo tu, le bambine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dov'è che ho scritto che le mantengo solo io?
      Ho scritto che tra le persone che vivono con me solo una persona percepisce uno stipendio.

      Elimina
    2. E poi, con rispetto parlando, il post non era mirato a far approvare come gestisco i miei soldi, le mie spese e le mie entrate, i rapporti col mio ex.

      Elimina
  6. io ho affittato il nostro primo appartamento piccino , ma molto bello ad una coppia che ci ha segnalato una conoscente, erano in difficoltà e abbiamo accettato. inizialmente tutto bene e poi sono iniziati i problemi ed hanno iniziato a lamentarsi che la casa non va bene, che ci sono lavori da fare,....abbiamo scoperto poi che sono un po' dei furbetti che cercano sempre di marciare sulle situazioni. adesso ci siamo rivolti ad un avvocato. la mia conclusione è che quando se ne andranno non affitteremo più a nessuno , nemmeno avesse le referenze firmate dalla regina Elisabetta. mai più , piuttosto mi trovo un secondo lavoro per mantenere la casa finchè non la vendo. manu

    RispondiElimina

Posta un commento

attenzione: i commenti ai post più vecchi di 14 gg vengono moderati! A causa del troppo spam ho disattivato le notifiche via email per i commenti in attesa...ma prima o poi li modero.